Scritto da Sara Bernardi | 4′ di lettura

Oggi vi voglio portare con me in un viaggio alla scoperta della Serenissima Repubblica di San Marino.

Prima di partire, però, facciamo un piccolo passo indietro per scoprire i tratti salienti della sua storia.

La Serenissima Repubblica di San Marino si trova tra l’Emilia-Romagna e le Marche. 

Viene fondata il 3 Settembre 301 d.C. da un tagliapietre dalmata che fuggiva dalle persecuzioni contro i cristiani. Egli stabilì una piccola comunità di cristiani sul Monte Titano, il più alto dei 7 colli su cui sorge la Repubblica. 

Nel 2008, poi, il centro storico di San Marino e il Monte Titano vennero inseriti dall’Unesco tra i patrimoni dell’umanità.

Ed ora, siamo pronti per partire alla scoperta di San Marino.

Le Tre Torri

san marino

Le Torri di San Marino sono tre e furono costruite per difendersi dagli attacchi dei Malatesta di Rimini. 

La prima Torre, chiamata Rocca o Guaita, risale al X secolo ed è costruita direttamente sulla pietra senza alcuna fondamenta. Sulla porta d’ingresso si trova lo stemma barocco della Repubblica, che risale al 1600. È suggestivo pensare che certi ambienti furono usati come prigioni fino all’Ottobre del 1970.

La seconda Torre, chiamata Cesta o Fratta, sorge sul picco più alto del Monte Titano. Fu la sede del corpo di guardia e anche in questa furono costruite e utilizzate alcune celle per il carcere. 

Oggi ospita il Museo delle Armi Antiche, comprendente circa 535 oggetti risalenti tra il Medioevo e la fine dell’800.

La terza Torre, chiamata Montale, è la più piccola, ma è collocata nella miglior posizione per la difesa. Risale a fine XIII secolo e contiene una prigione profonda 8 metri detta “fondo della torre”.

Queste Tre Torri sono collegate tra loro da Il Passo delle Streghe, un sentiero davvero spettacolare con panorami molto suggestivi.

Museo di Stato

Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta di San Marino con il Museo di Stato, costruito nella seconda metà dell’Ottocento grazie a donazioni provenienti da gran parte del mondo. 

Nel 1899 ci fu l’inaugurazione all’interno di Palazzo Valloni, ma poi venne spostato e riaperto al pubblico il 18 Marzo 2001 all’interno di Palazzo Pergami Belluzzi. 

Il Museo è composto da 4 piani e ogni piano è caratterizzato da un preciso periodo storico o artistico.

Il piano terra contiene reperti molto antichi di archeologia sammarinese, ritrovati nel territorio circostante.

Il primo piano, invece, accoglie dipinti, ceramiche e sculture legate alla Repubblica di San Marino, mentre al secondo piano sono custoditi i dipinti e le ceramiche ricevute tramite donazioni tra il Medioevo e il XIX secolo.

Infine, all’ultimo piano, viene custodito materiale preistorico, egizio, greco, etrusco e romano.

Palazzo Pubblico

san marino palazzo pubblico

Il Palazzo Pubblico o Palazzo del Governo, è il luogo dove vengono svolte le cerimonie ufficiali della Repubblica di San Marino. Il palazzo fu costruito tra il 1884 e il 1894. La solenne inaugurazione fu il 30 Settembre 1894. 

La facciata del palazzo è sostenuta da tre arcate ed è caratterizzata da tre grandi aperture e dalla torre dell’orologio. Al centro della facciata si erge il balcone, dal quale, ogni anno, vengono annunciati i nomi dei capitani reggenti eletti per il semestre. 

L’atrio è caratterizzato dall’ampia scalinata in pietra che porta fino alla balconata. Lungo le pareti di essa, vi sono lapidi raffiguranti illustri personaggi sammarinesi e stranieri. 

Basilica di San Marino

san marino basilica

La Basilica di San Marino è la chiesa principale ed è dedicata al patrono della Città e dello Stato. Venne aperta al pubblico nel 1838 dopo circa 13 anni di lavoro. 

L’interno è composto da tre navate, costituite da sedici colonne che creano un ambulacro semicircolare. Sotto l’altare maggiore sono conservate parti delle reliquie del santo, che ritrovate nel 1586, mentre quelle ritrovate nel 1595 vennero donate alla Croazia.

Museo delle Cere

Il Museo delle Cere, istituito nel 1996, è il primo museo privato del Titano. E’ situato nel centro storico di San Marino tra le tre torri ed il Palazzo Pubblico. 

Varcando la porta d’ingresso del museo, vi sembrerà di tornare indietro nel tempo. 

All’interno, infatti, vengono riprodotte 40 scene ritraenti alcuni tra i momenti storici più decisivi del mondo. Ciò che rende lo spettacolo davvero suggestivo sono i personaggi realizzati in cera, ricostruiti con i costumi delle diverse epoche.

La Funivia

san marino funivia

La funivia della Repubblica di San Marino collega il Castello di Borgo Maggiore con quello di San Marino Città ed è uno dei mezzi di trasporto più comodi e utilizzati, soprattutto dai turisti, per raggiungere il centro storico del paese. Il percorso richiede circa 2 minuti, durante i quali è possibile ammirare una splendida vista su tutta la Riviera Adriatica. 

La funivia è stata inaugurata nell’Agosto del 1959, dopo tre anni di lavoro. Nel corso del tempo ha subito tantissimi interventi di rinnovo, l’ultimo dei quali nella primavera del 2017.

Eccoci al termine del nostro viaggio alla scoperta di San Marino.

Non dimenticatevi, però, che oltre alle innumerevoli attrazioni da scoprire, San Marino vanta anche una enogastronomia molto ricca, grazie alla vicinanza a Romagna e Marche. 

Primi piatti di pasta fresca come tagliatelle, ravioli, cappelletti e passatelli non possono mancare, così come salumi, carni e formaggi di produzione locale.

Ora non vi resta altro che accendere i motori e mettervi in viaggio alla scoperta di tutte le meraviglie che San Marino ha da offrire.

Non ve ne pentirete, promesso. 

A presto!

PS: se come noi ami perderti tra i borghi della Riviera, non perderti l’articolo Una passeggiata fra i Borghi della Riviera.

Rimani aggiornato sulle migliori ExperienceRicevi le ultime novità direttamente nella tua casella di posta (puoi disiscriverti in qualsiasi momento)

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.